GRANAGLIONE

© foto Emilio Gadaleta

DESCRIZIONE

Granaglione si compone di dieci borghi posti a semicerchio vicino al complesso parrocchiale di S. Nicolò. Citato per la prima volta come “Garnaione” in documenti degli anni 1211/33 conservati presso l’Archivio di Stato di Firenze, il toponimo sembra derivare dalle parole “grano” e “granaglie”, ma autori più attenti ne hanno invece colto la radice germanica, racchiusa nel verbo “waren” che significa “guardare con attenzione” e traslata poi in “guarnigione”.

La parola è quindi sintomatica del passaggio nelle alte valli del Reno dei Longobardi, popolo che qui rimase insediato sino a quando i Franchi di Pipino il Breve sconfissero il loro re Astolfo (VIII sec.). Nel 1211, a seguito di sanguinose lotte, gli abitanti di Granaglione giurarono fedeltà a Pistoia, ma le ostilità per il possesso di questo territorio continuarono sino a che Papa Gregorio IX riuscì a convincere i Pistoiesi a cedere Granaglione a Bologna.

La Chiesa di S. Nicolò, le cui prime notizie risalgono al 1220, custodisce al suo interno un crocifisso ligneo di origini quattrocentesche. Da segnalare anche l’antica casa Marconi: l’edificio, già residenza di molte famiglie Marconi e in particolare di quella di Giuseppe, padre dello scienziato Guglielmo, diverrà sede di raccolte e documentazioni delle tradizioni locali.

Granaglione è conosciuto anche per la tradizione della lavorazione della castagna, che si può ripercorrere con una visita al Parco Didattico del Castagno, al micro birrificio Beltaine e alla xiloteca.

Poco lontano dal paese sorge il Santuario della Madonna di Calvigi, dedicato alla Madonna. L’origine di tale devozione popolare è legata alle capacità miracolose attribuite a un dipinto su pietra raffigurante la Vergine e risalente alla prima metà del ’500, intorno al quale la comunità, quale ringraziamento per essere scampata alla peste, fece voto solenne di erigere un santuario. La chiesa, ampliata nel 1635, secondo un’iscrizione presente sulla facciata, fu dotata di campanile nel 1833.


COME ARRIVARE