NATURESCAPES TIME LAPSE VIDEO

© Video Giacomo Lorenzelli & Michele Cati

NatureScapes è un cortometraggio in time-lapse, realizzato nel bellissimo Appennino Tosco-Emiliano.

Nasce da un’idea semplice: applicare il modello del filmato time-lapse a un soggetto “normale” e non iconico come le grandi montagne o i parchi più famosi, cercando di mostrare nelle sfumature e nelle sue perle nascoste il fascino di un territorio splendido.

E’ un progetto lungo ed impegnativo (sono stati già realizzati oltre 100.000 scatti), fatto di intense sessioni di ripresa, di notte e di giorno, in ogni condizione atmosferica.


Giacomo Lorenzelli: regia, fotografia, montaggio, produzione

Classe 1982, ha iniziato la sua avventura nella fotografia nel 1998 con la sua Yashica FX-D, la pellicola B/N e una semplice camera oscura, .

Unendo le sue due più grandi passioni, il viaggio e la fotografia, ha scattato in Australia, Giappone, USA, in molti paesi europei e, recentemente, in Africa, continente del quale Giacomo si è profondamente innamorato. Negli ultimi viaggi fotografici, in Alaska, nella Norvegia artica e in Islanda, si è dedicato alla ricerca e ripresa di uno degli spettacoli più affascinanti della Natura, l’Aurora Boreale.

Per la sua attività professionale, Giacomo ha sviluppato un sistema autonomo per la ripresa di time-lapse su lungo periodo di cantieri edili, costruzioni ecc., decidendo poi di mettere a frutto l’esperienza maturata nella sua più grande passione, la Natura!

Giacomo fotografa con Nikon D7100 e ottiche Nikon, Tamron e Samyang.


Michele Cati: fotografia, produzione, promozione web&social

Nato nel 1982, ha iniziato a fotografare nel 1997, puntando la sua Fujica AX-3, prima alla cometa Hale-Bopp e, più tardi, verso l’Eclissi Totale di Sole.

Nell’era digitale, è passato ad un nuovo marchio ed ha iniziato, partendo dalla Pentax K-5, a costruirsi un corredo robusto in grado di lavorare bene in ogni condizione di ripresa. Michele è un fotografo apprezzato, soprattutto per i suoi scatti di paesaggio, notturni e astronomici, principalmente a colori. Ha sviluppato, negli anni, un suo personale stile, cercando di contenere la post-produzione in modo da mantenere un aspetto naturale delle sue immagini.

Michele ama viaggiare in zone remote e prive di inquinamento luminoso, come l’Islanda, la Croazia e l’Irlanda, così come esplorare il suo territorio, gli Appennini.

Michele fotografa con Pentax K-5 e ottiche Pentax e Samyang, rigorosamente a fuoco manuale.


Per maggiori info sul documentario visita NatureScapes