PORRETTA DELLE FAVOLE

Da un’idea di Michela Marcacci e Maria Elmi
Direzione artistica : Matteo Belli – Maria Elmi – Maurizio Sangirardi
Organizzazione : Michela Marcacci – Maurizio Sangirardi
Festival inserito in  “Favolando per le Valli”  2019

PORRETTA DELLE FAVOLE
FESTIVAL DI NARRAZIONE DI FAVOLE E FIABE

Porretta Terme dal 20 maggio al 2 giugno 2019

Rivolto ai bambini e agli adulti, vuole mettere in relazione tra loro intrattenimento, arte, cultura ed educazione.

Il programma comprende tanti momenti di teatro e musica, che si svolgono lungo il centro storico del paese, al Castello Manservisi a Castelluccio, spettacoli al Parco Rufus Thomas, laboratori e performance in Piazza della Libertà , una mostra bibliografica presso la Biblioteca Comunale. 

Sono previsti inoltre due importanti seminari rivolti ad insegnanti e genitori, il primo a cura di Matteo Belli,  che si propone di sviluppare nuove capacità narrative,  e il secondo, a cura  del  Dr. Gabriele Brancaleoni,  che approfondirà riguardo il  valore educativo delle fiabe.


PROGRAMMA

20-21-23-24 MAGGIO
Dalle ore 18,00 alle ore 21,00 – Biblioteca Comunale
“Buonanotte ai sognatori” Seminario di narrazione di favole e fiabe a cura di Matteo Belli

Prenotazione entro il 17 Maggio


SABATO 25 MAGGIO
Ore 16,00 – Biblioteca Comunale
“Libri fatti ad arte” Inaugurazione mostra bibliografica con Alessandro Riccioni

Progetto del Distretto Culturale Montagna


GIOVEDI 30 MAGGIO
Ore 10,00 – Parco Rufus Thomas
“Quante storie” Matteo Belli incontra gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Porretta Terme sul tema della narrazione scenica.


VENERDI 31 MAGGIO
Ore 21,00 – Castello Manservisi di Castelluccio
“Topo Federico racconta”Narrazione di e con Roberto Anglisani e con i musicisti Giampiero Cignani e Stefano Delvecchio.

Possibilità di cenare e dormire all’interno del castello – Prenotazioni entro il 27 maggio.
Per le famiglie che si fermano a dormire al castello, dalle ore 23.00, segue un concerto di dolcissime ninne nanne suonate da Giampiero Cignani e Stefano Delvecchio.


SABATO 1 GIUGNO
Ore 16,30 – da Piazza della Libertà
“Storie per citrulli” Passeggiata narrativa e musicale lungo il centro storico del paese animata da Provoc-Azioni teatrali di Alessio Michelotti

con: Giovanni Fedeli, Tiziana Rinaldi, Tiziano Rovai, Francesco Bargi, Michele Cariello e Arianna Ricciardi

e i musicisti: Giampiero Cignani e Stefano Delvecchio e con la partecipazione di Adele Delvecchio

In caso di maltempo le narrazioni si terranno presso il teatro Testoni

Ore 21,15 – Parco Rufus Thomas
“Mani in alto”di e con Matteo Belli

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso il Teatro Testoni


DOMENICA 2 GIUGNO
Ore 10,30 – Biblioteca Comunale
“A passo incerto per sentieri boschivi: fiaba e infanzia, narrazione e cura in educazione”. Incontro con il Dr. Gabriele Brancaleoni,  membro del centro di ricerca in Letteratura per l’infanzia dell’Università di Bologna, sul valore delle fiabe anche come strumento di educazione e di cura.

Ore 15,45 – 16,35 – 17,25 – (18,15) – Palazzo Comunale
“Una tazza di mare in tempesta”
Spettacolo di e con Roberto Abbiati in compagnia di Johannes Schlosser

Per tutti – dai 5 anni – N. 4 repliche – numero massimo di 15 spettatori per ogni replica
Si consiglia la prenotazione

Ore 15,50 – 16,20 – 17,00 – 17,40 – Piazza della Libertà
“Alla scoperta di Acqua e Zolfo
a cura di Elena Succi e Nives Storci
Laboratorio creativo per la costruzione di un fantasioso equipaggiamento da esploratore.

Per bambini dai 3 ai 10 anni – numero massimo partecipanti: 30 per ogni gruppo. Si consiglia la prenotazioneIn caso di maltempo il laboratorio si terrà presso il BAM – Via Borgolungo

Ore 21,15 – Parco Rufus Thomas

“Bù! Una divertente storia di paura” Spettacolo teatrale di e con Claudio Milani
Per bambini dai 3 ai 10 anniIn caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro Testoni

Gli spettacoli sono gratuiti e aperti a tutti.



Il festival “Porretta delle Favole” è realizzato grazie all’Amministrazione Comunale di Alto Reno Terme, che finanzia in buona parte il progetto, oltre ai contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna e Regione Emilia-Romagna.


MAIL CHIAMA PRESS KIT


DOVE